eh cookies

domenica 24 aprile 2016

Inter-Udinese, solo stranieri

Inter-Udinese, solo stranieri

Mettiamola così: nella partita di calcio di Serie A di ieri, Inter-Udinese, tutti e 22 i titolari erano stranieri. Solo qualche italiano in panchina. Nello stadio, invece, migliaia di deficienti a godersi questo spettacolo ridicolo. (Serie A Tommasi: «Inter-Udinese 22 stranieri, norme sbagliate», Corriere dello Sport, 24 aprile 2016)

Se volete è una sorta di metafora dei tempi genocidi attuali, ma di metafora, a pensarci bene, ce n'è poca. C'è invece molta realtà. Il ridicolo sta nel fatto che esisterebbero delle norme (non applicate) per impedire la proliferazione allogena. Il ridicolo sta nel fatto che (si usa dire) "tutti sono italiani solo quando c'è la Nazionale di calcio", ma di questo passo come potrà esserci una nazionale, se gli italiani non possono giocare manco a casa propria? Il ridicolo è che le due squadre neanche brillano, dato che la costosa Inter è solo al quarto posto, senza spiccare mai, mentre l'Udinese è squadra da bassa classifica.

Il ridicolo è vedere i deficienti (italiani) che pagano per guardare gli altri (gli stranieri) giocare, mettersi in evidenza, vivere, magari anche arricchirsi... Un po' come nell'Italia dei 6 miliardi all'anno di euro per importare allogeni senza arte né parte, ma coccolati dalle componenti più corrotte della società italiana. E poi (poi...) lamentarsi di questo o quello.

Nessun commento:

Posta un commento