eh cookies

lunedì 11 febbraio 2013

Le "dimissioni" di Benedetto XVI

Le "dimissioni" di Benedetto XVI... e la profezia di Malachia


In genere non ci occupiamo di ciò che attiene religione, profetologia, esoterismo e quant'altro, ma le improvvise e inconsuete dimissioni (per un pontefice cattolico-romano), rese note oggi da Benedetto XVI, ci spingono a fare una brevissima deviazione.

Secondo il conteggio attribuito a Malachia di Armagh, Benedetto XVI è (stato) il pontefice detto "Gloria Olivae", penultimo della storia cattolica. Il prossimo pontefice verrà detto "Petrus Romanus" e sarà l'ultimo della storia.

La profezia dice: "In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit Petrus Romanus, qui pascet oves in multis tribulationibus; quibus transactis, civitas septicollis diruetur, et Judex tremendus iudicabit populum suum. Finis." [ossia: Durante l'ultima persecuzione della Santa Romana Chiesa siederà Pietro il Romano, che pascerà il gregge fra molte tribolazioni; passate queste, la città dei sette colli cadrà ed il tremendo Giudice giudicherà il suo popolo. Amen.]

Ora, tutti associano il secondo periodo della profezia su "Petrus Romanus" al primo periodo, ma realmente è/sarà così? Che intendiamo? Ecco un elenco di varie città su sette colli:

-Roma
-Gerusalemme
-La Mecca
-Bruxelles
-Istanbul
-Teheran
-Mosca
-Atene
-San Francisco
-Armagh, Irlanda del Nord (la città d'origine di Malachia)
ecc.

Per parte nostra... il futuro sarà altro...

Nessun commento:

Posta un commento