eh cookies

venerdì 13 aprile 2012

Sugli ultimi omicidi "razzisti" d'America

Sugli ultimi omicidi "razzisti" d'America: il non-colore dell'odio

Questo è George Zimmerman, la guardia che ha ucciso, secondo la sua versione per difesa, secondo altri per pregiudizio razziale, il minorenne afro-americano Trayvon Martin in Florida.

George Zimmerman 2

Questo, invece, è Jacob "Jake" England, accusato, col bianco Alvin Watts, dell'omicidio di tre afro-americani e del ferimento di altri due a Tulsa, in Oklahoma. England ha giustificato la carneficina con la morte violenta del padre, ucciso da un nero, e con il suicidio della propria fidanzata, che avrebbe provocato il corto-circuito psicologico che l'avrebbe spinto ad agire, portando con sé l'amico Watts.

Jake England

Cosa accomuna i due casi? Un prima, in cui si è parlato di assassini bianchi, e un dopo, in cui rimane lo spettro del razzismo, ma al momento non sembra che ci sia stato un salto di qualità nell'esposizione dei fatti.

George Zimmerman è un meticcio ispano-americano, con padre sembrerebbe bianco e madre peruviana non bianca. Jake England invece è un nativo americano, un "pellerossa" insomma. Inizialmente di entrambi non si è evidenziata la loro vera origine, lasciando intendere o dicendo esplicitamente che si trattasse di "razzisti bianchi". In questi giorni, la vera origine è invece comparsa.

In compenso rimane qualche dubbio. Quando il meticcio Barack Obama afferma che l'afro-americano non meticcio Trayvon Martin, ucciso da un meticcio, sarebbe potuto essere suo figlio, di che parla? Soprattutto, quando si parla di razzismo, di fronte agli omicidi "razzisti" compiuti da meticci, ancora, di che si parla? Se il razzismo rimane anche in una società meticcia e di meticci, a che pro far scomparire etnie e culture?

3 commenti:

  1. Della vicenda di Zimmerman avevo già letto su SF. Davvero squallida. Ma i nostri media non sono certo da meno:

    http://www.ilgiornale.it/esteri/strage_oslo_via_processobreivik_fa_saluto_nazistanon_riconosco_tribunale/anders_behring_breivik-utoya-oslo-saluto_nazista-strage/16-04-2012/articolo-id=583303-page=0-comments=1

    Un MASSONE SIONISTA (alla faccia del nazzzzista) non razzialista biologico ma semmai, al massimo, xenofobo che fa un saluto a pugno chiuso viene fatto passare per un nazionalsocialista che fa il saluto romano......direi che peggio dei politici ci sono solo i giornalisti, servi per antonomasia.

    Leone89

    RispondiElimina
  2. Una carrellata di foto di personaggi nella stessa posa. Ad esempio:

    Luis Sepulveda:
    http://alvoto-bolzano.blogautore.repubblica.it/files/2008/03/sepulveda1.jpg

    Luca Cordero di Montezemolo:
    http://www.controcorrente.ilcannocchiale.it/blogs/bloggerarchimg/Controcorrente/montezemolo%20pugno%20chiuso.jpg

    Atleti neri alle Olimpiadi del '68:
    http://3.bp.blogspot.com/_zrgkhhcQN9U/SJnXlBF_ZsI/AAAAAAAABSA/q8WvyTlx2Wg/s1600-h/BP.jpg

    Ken Loach:
    http://www.corriere.it/gallery/Spettacoli/2006/05_Maggio/cannes/14/17.jpg

    Paolo Ferrero:
    http://www.newnotizie.it/wp-content/uploads/2010/11/ferrero-pugno-chiuso.jpg

    Citto Maselli:
    http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/politica/funerali-curzi/agf144595072411152044_big.jpg

    E per chiudere, Silvio Berlusconi:
    http://2.bp.blogspot.com/-QYaXjSt7kaY/T0lT9elYogI/AAAAAAAAGaM/7HWR1xe27xo/s1600/berlusconi+a+PUGNO+CHIUSO.jpg

    RispondiElimina
  3. A proposito di omicidi o tentativi di omicidio a sfondo razziale...

    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Salta-la-pista-Ku-Klux-Klan-in-Louisiana-la-ragazza-si-e-data-fuoco-da-sola_313823278387.html

    Roblif

    RispondiElimina